Giovedì 29 Giugno 2006

- Sezione 6 - Dal 1994 a ieri - Approfondimenti

Sicurezza, privacy e controllo

Internet non é stata concepita per scambiare o gestire dati sensibili.

D'altro canto, su internet è facile crearsi delle identità virtuali da cui può essere difficile risalire alla persona fisica. Oggi, con il proliferare dei conti bancari on-line, con la creazione su Internet di aziende, banche e negozi, i tentativi di carpire i dati personali degli utenti-clienti sono pratica comune e quotidiana di malintenzionati. Piccoli accorgimenti come l’adozione di Password non banali e strettamente riservate, l’uso di programmi antivirus, la presenza di firewall, ecc., insieme con l’utilizzo di meccanismi di crittografia e di firma digitale costituiscono un efficace strumento a garanzia della sicurezza e della riservatezza. Altre tecnologie legate all’informatica vengono applicate oggi per garantire l’accertamento della reale identità dell’utente. Vicino agli ormai consueti badge elettronici, le tecnologie biometriche basate sul riconoscimento delle impronte digitali, dell’iride, fino all’odore della pelle, sono già una realtà disponibile sul mercato.

Non si può comunque ignorare che oltre a tutti i vantaggi sopra elencati esiste anche la possibilità (più o meno motivata da ragioni di ordine pubblico, di governi e istituzioni) di filtrare o sorvegliare l’enorme flusso informativo della Rete (il Web, le e-mail, le sessioni di chat, ecc.)

Home Tour virtuale Sezione 6 Approfondimenti