Giovedì 29 Giugno 2006

Cronologia

Il museo propone i suoi allestimenti seguendo il fluire cronologico degli eventi nella storia.



STANZE
CRONOLOGIA SEZIONE 4

1945

-John Von Neumann scrive un rapporto intitolato "First Draft of a Report on the EDVAC" in cui sono riassunte le idee emerse nelle riunioni di lavoro fra le persone che avevano contribuito alla costruzione della macchina ENIAC, nella prospettiva di costruire il nuovo elaboratore. In questo documento viene definita l'architettura del prototipo di computer: programma e dati sono memorizzati nella medesima unità le istruzioni possono essere modificate al pari dei dati. I calcolatori diventano più veloci, più flessibili, più efficienti. Con la definizione della architettura definita da von Neumann, nasce ufficialmente l'era del computer.

-G. Murray Hopper si può considerare il capostipite dei programmatori professionisti: il suo nome è in vario modo legato alla prima realizzazione di un programma assimilabile a un compilatore (del COBOL) e all'uso del neologismo "bug" (a più riprese citato dalla Hopper) per definire un errore presente in un programma (da cui fare il "debugging" per intendere la correzione di un programma). In realtà questo neologismo nasce il 9/9/45, quando un tecnico scopre un malfunzionamento del Mark II dovuto alla presenza di un bacherozzo nella spina di un relay (il relay numero 70).

Vedi tema principale "Software"


Foto circuito con transistor1947

J. Bardeen, W. Brattain e W. Shockley inventano il primo transistor e inaugurano l'era dell'elettronica dello stato solido...
Vedi tema principale "Hardware"


1948

-E' operativo a Manchester il Mark I, il primo computer elettronico digitale a programma memorizzato.

-Norbert Wiener pubblica Cybernetics, il primo volume in cui si discutono argomenti sulla possibilità di costruire macchine intelligenti.


1949

P. Eckert e J. Mauchly, dopo aver fondato una propria azienda, costruiscono, per la marina degli USA, il computer BINAC, il primo con doppio processore.


1950

-Viene pubblicato l'articolo di Turing su Computing Mchinery and Intelligence. In questo articolo si ipotizza che il computer possa svolgere attività cognitive proprie degli esseri umani.

-Presso il Politecnico di Zurigo entra in funzione la macchina Z4 che Zuse aveva iniziato nel 1941 come continuazione e miglioramento della Z3 (con memoria meccanica di 1000 parole di 32 bit). In quell'anno, la Z4 era l'unico calcolatore funzionante in Europa. Rimasta a Zurigo fino al 1955 e da qui viene portata presso il Centro Ricerche Aerospaziali Francese di Basilea dove rimane utilizzata fino al 1960.


1951

-Marvin Minsky e Edmonds costruiscono lo SNARC il primo computer basato su rete neurale.

-Jay Forrester e Ken Olsen realizzano al MIT il primo computer per applicazioni in tempo reale.

Foto rete neurale

1952

-Diventa operativo il computer EDVAC, che rimarrà in esercizio fino al 1962.

-Il computer entra in società: un Univac esegue in diretta alla televisione la prima previsione sulle elezioni negli Stati Uniti.


1953

Viene messo sul mercato l'IBM 650 con memoria a tamburo, il primo calcolatore che ha successo commerciale. Un esemplare di questa macchina sarà installato presso l'Università di Bologna nel 1958.


1954

-Il computer entra in Italia: a Pisa parte il progetto per la costruzione della CEP Calcolatrice Elettronica Pisana; al Politecnico di Milano viene installato (presso il Centro di Calcoli Numerici) l'elaboratore CRC 102 A della NCR; a Roma, presso l'INAC (Istituto Nazionale per le Applicazioni del Calcolo), viene installato un elaboratore Mark I della Ferranti.

-Corrado Bohm costruisce il primo compilatore scritto nel linguaggio oggetto della compilazione.

-La Texas Instruments introduce il transistor al silicio per ridurre i costi di fabbricazione dei computer

-La Univac introduce il primo computer con memoria a nuclei di ferrite.


1956

-La IBM introduce l'unità di memoria a dischi: il RAMAC (Random-Access Method of Accounting and Control).

-Presso il Dartmouth College, ha luogo un convegno che è considerato l'atto di nascita della Intelligenza Artificiale.


Foto sputnik1957

-John Backus rilascia la prima versione del linguaggio FORTRAN.

-Il 4 ottobre la Russia mette in orbita lo Sputnik, dando il via alla esplorazione dello spazio.


1958

-Presso il Dipartimento di fisica dell'Università di Tokio, viene costruito il computer PC-1, il primo computer basato sul parametron, un elemento logico basato sul principio della eccitazione parametrica inventata da Eiichi Goto nel 1954. Nonostante la sua semplicità e affidabilità, il parametron sarà abbandonato a favore del transistor per la notevole differenza nella velocità di esecuzione.

-La Bell mette a punto il primo Modem per scambiare informazioni con un computer utilizzando linee telefoniche.

-McCarthy inventa la tecnica del time sharing, definisce il linguaggio LISP e pubblica Programs with Common Sense, in cui viene descritto un programma (Advice Taker) basato sulla conoscenza, che resta il prototipo di molti programmi per applicazioni di Intelligenza Artificiale.


1959

-Sono resi disponibili i linguaggi COBOL (Common Business Oriented Language) e LISP (List Processing).

-I giapponesi della NEC presentano il NEAC 2201, il primo computer commerciale a transistor.

-La Xerox presenta la prima macchina fotocopiatrice.

-La UNESCO sponsorizza la prima conferenza mondiale sul calcolo elettronico.


1960

-Vengono pubblicati gli standard per il linguaggio Algol 60.

-Rosenblatt costruisce il Perceptron, un computer basato su rete neurale, che impara per prova ed errore.

-La DEC introduce sul mercato il PDP-11, il primo computer che utilizza tastiera e monitor per operazioni di input/output.


1961

-G. Devol brevetta il primo robot industriale: verrà usato per la fabbricazione dei tubi televisivi.

-Leonard Kleinrock pubblica "Information Flow in Large Communication Nets" un articolo sulla teoria delle code che apre la strada alla commutazione di pacchetto che sarà la tecnologia usata per la rea-lizzazione delle reti di computer e di Internet.


1962

Le Università di Stanford e Purdue istituzionalizzano i primi Dipartimenti di Computer Science. Presso il MIT lo studente S. Russell realizza il primo videogioco.


Foto mouse1964

-La IBM annuncia la serie 360, computer della terza generazione; J.Kemeny e T.Kurtz sviluppano il BASIC (Beginner's All-purpose Symbolic Instruction Code).

-Diviene operativo il progetto Sabre della IBM per eseguire prenotazioni di viaggi aerei da qualsiasi agenzia viaggi.

-La Control Data produce (su disegno di S. Cray) il CDC 6600, il primo supercomputer commerciale.

-D. Engelbart inventa il mouse.

-La Olivetti presenta la macchina P 101, antesignana del personal computer.


1965

-J. A. Robinson sviluppa l'algoritmo della unificazione, il fondamento della programmazione logica, rilevante per molte tecnologie attuali della programmazione (in particolare per implementare sistemi basati sulla conoscenza).

-Esce il Multics, sistema operativo per il timesharing.

-Sulla base di una idea di G. Scarott, M. Wilkes propone l'uso di memorie cache.

-R. Tomovic esegue il primo tentativo di realizzare un arto artificiale sensibile al tatto.

-L'Agenzia ARPA lancia il progetto per rendere compatibili la comunicazione e l'elaborazione fra i diversi computer presenti nelle università impegnate su progetti finanziati dall'agenzia: nasce il progetto per realizzare la rete ARPANET.


1966

Esce su Business Wek un articolo su: "Software Gap, A Growing Crisis for Computers". Si prende consapevolezza della crisi del software: questo articolo sottolinea la scarsa disponibilità di programmatori, ma intravede un grande futuro per l'industria del software.


1967

Viene completato Simula, il primo linguaggio orientato agli oggetti.

Gli algoritmi e le strutture dati vengono trattate (D. Knuth) come entità indipendenti dal programma.


1968

Si manifesta la "crisi del software" e viene creato il termine "software engineering". Viene evidenziato (E. Dijkstra) l'effetto dannoso della istruzione go to sulla comprensione del testo di un programma e in un convegno scientifico viene coniato il termine "crisi del software".


1969

Presso la Bell ha inizio la progettazione del sistema Unix.

Nasce lo standard RS-232-c per lo scambio di dati fra computer e periferiche.

A dicembre, diventa operativa la rete ARPANET su quattro nodi: UCLA, SRI, UCSB e Utah. Questa rete verrà chiusa nel 1989; in questi 20 anni sarà l'ambiente scientifico e culturale in cui nascono le innovazioni che rendono possibile la realizzazione di Internet e la nascita del World Wide Web. Dopo questa data, i computer non saranno più solo macchine per eseguire calcoli, ma diventeranno anche apparecchiature per la gestione della comunicazione.


1970

D. Ritchie e K. Thomson mettono a punto il sistema operativo Unix (inizialmente denominato U-nics: Uniplexed Information and Computing System).

Viene usata la tecnologia RCA MOS (semiconduttori a ossido di metallo) per costruire circuiti integrati più piccoli e più economici.

E. F. Codd introduce il modello relazionale per i data base.

Compaiono i floppy disk da 8 pollici per contenere il microcodice e le funzioni di diagnostica per i grandi sistemi della IBM; sono costruite le prime stampanti a margherita.


1971

F. Fagin, T. Hoff e S. Mazor sviluppano il microprocessore Intel 4004, il primo microprocessore, un computer su un chip: aveva un clock di 740 kHz, conteneva 2300 transistor e un insieme di 46 istruzioni di base.

R. Tomlinson invia il primo messaggio di posta elettronica sulla rete.

N. Wirth sviluppa il Pascal, successore di Algol 60 e predecessore di Modula-2.


1972

Compaiono i microprocessori Intel 8008 e 8080.

Compaiono i linguaggi di programmazione Smaltalk (Alan Kay), C (D. Ritchie) e PROLOG (Colmerauer).

Viene definito il concetto della NP-completezza.

Vengono presentati i primi sistemi di video scrittura (Wang e Lexitron).


1973

Utilizzando una tecnica di integrazione a larga scala, vengono sistemati 10000 componenti su un chip di un cm quadrato.

J. V. Atanasoff viene riconosciuto come l'inventore del computer (un giudice annulla il precedente brevetto di Eckert e Mauchlly per l'ENIAC).


1974

Viene presentata la prima interfaccia WYSIWYG, What You See Is What You Get (C. Simonyi di Xerox PARC).

Un computer partecipa per la prima volta a un torneo di scacchi.

Diventa disponibile commercialmente un chip con 4K bit di RAM.

Viene pubblicato un articolo che descrive come costruire un PC.


1974-1975

Nasce la rete Ethernet: la Xerox deposita un brevetto citando come inventori Metcalf, Boggs, Thaker e Lampson.

Compare l'architettura RISC (J. Cocke presso i laboratori IBM).


1976

Compaiono il PC Apple I (S. Jobs e S. Wozniak), il primo servizio commerciale di posta elettronica (OnTime, fallirà per lo scarso numero di potenziali utenti) e il sistema operativo CP/M per personal computer a 8 bit.


1977

B. Gates e P. Allen fondano la Microsoft e compaiono i primi PC con il monitor incorporato (Tandy e Commodore).


1978

La Intel introduce l'8086, il primo processore a 16 bit.

Compare VisiCalc, il primo spreadsheet (Dan Bricklin e Bob Franston).

Vengono sperimentati i primi telefoni cellulari.


1979

John Shoch and Jon Hupp, del Centro Ricerche della Xerox a Palo Alto mettono a punto il capostipite dei virus costruendo un programma capace di esplorare una rete per cercare un computer momentaneamente non utilizzato. Un Esempio di come una buona intenzione possa facilmente trasformarsi in un potenziale danno!


Vedi altri temi principali:
Le applicazioni


Home Tour virtuale